Zeppoline con Alici

Buona domenica a tutti amici di Piatti Tipici, oggi sbarchiamo direttamente in Basilicata. Nel periodo natalizio in Basilicata infatti, come in moltissime regioni Italiane (Campania, Calabria, Puglia) non possono assolutamente mancare le famigerate Pettole. In base alle diverse origini regionali varia il nome di questo piatto tipico. Nella ricetta originale è previsto di aggiungere  all’impasto non ancora lievitato delle acciughe o filetti di alici ed olive nere tagliate a pezzetti.  A Matera, così come anche in alcune città della Calabria e Campania è usanza preparare l’impasto per le pettole dal primo mattino del 24 dicembre per friggerle e consumarle ancora calde verso mezzogiorno come “spuntino” in attesa del cenone della vigilia.  Il costo per questa ricetta è di 3,00 € circa e vi assicuriamo che per questa dose che vi diamo noi ne abbiamo realizzate tante ?.  Buona lettura 🙂

Ingredienti x  50 zeppoline

  • 500 gr di farina 0
  • 12 gr di lievito di birra
  • 400 gr di acqua tipieda
  • 1 pizzico di sale fino
  • Alici e olive nere q.b.
  • 1 l. Olio di semi

Procedimento

Per realizzare delle meravigliose zeppoline con alici, come prima cosa dovete sciogliere il lievito di birra nella metà dell’acqua tiepida. Adesso adagiate la farina dentro una ciotola e aggiungete le alici a pezzetti precedentemente sgocciolate e create la famosa fontana. All’interno versate il lievito sciolto nell’acqua e iniziate ad impastare, man mano che l’impasto lo richiede, versate a filo la restante acqua tiepida. Aggiungete un pizzico di sale a vostro piacere. Il composto deve risultare molto morbido, appiccicoso e umido.

LIEVITAZIONE

Coprite l’impasto con un canovaccio e lasciatelo riposare per circa 3 ore.Trascorse le ore di lievitazione mettete a riscaldare l’olio di semi (un trucchetto per far diventare le vostre frittelline particolarmente dorate,  è quello di aggiungere 1 cucchiaio di olio di oliva all’olio di semi ancora freddo).

COTTURA

Raggiunta la T ideale prendete un pò di pasta con un cucchiaio e immergetela nell’olio caldo. Quando la zeppolina risulterà dorate da tutte le parti, toglietela dal fuoco e appoggiatela sulla carta assorbente.

Variante

Al posto delle alici potete sostituire le alici con le olive nere, verdi o addirittura frutta candita per ottenere delle zeppoline dolci.

Condividi sui Social...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.