Piadina Light fatta in casa

Cari amici buon sabato,oggi vi regaliamo un prodotto tipico della Romagna, conosciuto in tutta Italia e apprezzato anche in altre parti del mondo. Molto semplice da preparare, economico e buonissimo. Stiamo parlando della Piadina. Dalla classica con il prosciutto, la rucola e lo stracchino o squacquerone fino a quella rivisitata.

E’ lo street food per eccellenza, il salva cena e lo svuota frigo e lo spuntino o l’aperitivo insomma ogni momento è buono per gustare questa sottile “focaccia” con mille ripieni diversi.

Noi abbiamo deciso di fare una leggera modifica per renderle più leggere e salutari, abbiamo sostituito lo strutto con l’olio.

Ingredienti x 8 piadine 

  •  700 gr di farina “0”
  • 345 ml di acqua
  • 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 pizzico di sale

Procedimento

Disponete la farina a fontana su una spianatoia e versate al centro l’acqua a temperatura ambiente (37° circa) e l’olio. Impastate inizialmente con l’aiuto di una forchetta e poi con le mani, quando l’impasto risulta “compatto” aggiungere il pizzico del sale e continuare ad impastare con il palmo delle mani per circa 10 minuti. A questo punto formate un panetto e lasciatelo riposare per circa 30 minuti a T ambiente con uno strofinaccio sopra.

Trascorso il tempo tagliate il panetto in 8 parti. Con l’aiuto di un matterello stendete la piadina, lo spessore delle piadine va a gusti, provate spessori diversi e decidete qual è di vostro gradimento.

Mentre stendete la piadina, prendete una padella antiaderente e riscaldatela a fuoco basso. Adagiate la piadina nella padella e dopo pochi minuti da una parte risulterà cotta, giratela e attendete altre pochi minuti (il tempo di cottura varia a seconda dello spessore).

A questo punto potete farcirla come volete (questa che vedete è farcita con provola, mortadella) e metterla sul fuoco per sciogliere eventuale formaggio.

Conservazione

Siccome non contiene lievito, si presta bene per la conservazione. La potete conservare sia  precotta oppure cruda (già stesa) in congelatore divisa con fogli di carta da forno. Se invece vi dovessero avanzare delle piadine,mettetele in un sacchetto di plastico o un contenitore con coperchio per farle rimanere morbide anche il giorno dopo, nel sacchetto di carta tendono ad indurire.

Condividi sui Social...

2 thoughts on “Piadina Light fatta in casa”

  1. Annino dimmi la verità… quando hai pubblicato questo articolo hai pensato a me? ahahah
    Quasi tutti i pranzi, dopo essere tornato dal lavoro, una bella Piadina fast e birrozza! 😀
    E nonostante ciò devo dire che avevo perso anche un bel pò di chili! ahahaha

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *