Pasticcelle Natalizie

A volte erroneamente si da per ricetta tipica campana, invece è propria del Salernitano, precisamente dei paesi cilentani. La “pasticella” è una sfoglia sottile fritta che racchiude un ripieno di castagne e cioccolato. É un dolce semplice anche se lungo da preparare. Le pasticelle venivano preparate in grandi quantità, anche perché venivano regalate in occasione del Natale.
Godetevi questa ricetta con l’acquolina in bocca!

Ingredienti per la sfoglia
1 kg di farina
6 uova intere
200 g burro
100 g di zucchero
1 bicchiere di latte
1 limone grattugiato
NB la quantità di farina può essere anche maggiore, l’impasto deve risultare omogeneo e lavorabile. La variabile deriva dalla grandezza delle uova.

Preparazione sfoglia
Su una spianatoia o in una terrina disponete la farina mischiata con lo zucchero e la scorza grattugiata del limone. Al centro di questa formate un buco, unite quindi le uova, iniziate a lavorare la pasta, poi aggiungere il burro. Lavorate fino ad ottenere un panetto liscio, ed elastico, non appiccicoso.

Ingredienti per il ripieno
700 g di castagne fresche pesate da crude private della buccia dura oppure castagne secche
500 g di cioccolato fondente
200 gr di zucchero
2 macchinette di caffè bollente forte
20 g di liquore Strega o anice
100 g di pinoli
Per friggere
olio di girasole
Per decorare
500 g di miele
confettini colorati qb
Zucchero a velo qb

Preparazione ripieno

Procedere in questo modo sia che utilizziate castagne fresche, che castagne secche.
La sera prima mettete a bagno le castagne private della buccia dura.
Il giorno seguente lessate le castagne in acqua bollente per circa 45-50 minuti o finchè non risultino morbide.

Eliminate anche la pelle e frullatele con frullatore ad immersione. Mettete la crema di castagne in un recipiente capiente e tenete da parte. Nel frattempo spezzettate il cioccolato in un recipiente, versateci sopra il caffè bollente, mescolate facendo in modo che sciolga il cioccolato, trasferite il cioccolato fuso nel recipiente con la crema di castagne.

Aggiungete al composto zucchero, liquore e pinoli. Se l’impasto risulta troppo duro aggiungete ancora del caffè.
Il composto dovrà risultare molto morbido ma non liquido. Coprite la ciotola con il ripieno pronta e ponetela per una notte in frigorifero a riposare.

Il giorno seguente stendete la sfoglia e ponete un po di ripieno su ogni striscia( come si fa con i ravioli).
Chiudete quindi il ripieno tra due strisce di pasta e aiutandovi con uno stampo create la forma tipica della pastuccella.
Friggere in olio bollente. Servite con miele sciolto o con zucchero a velo.

Una volta terminate di friggere tutte le pasticelle disponetele in vassoi e scaldate il miele. Quindi ricoprite con miele caldo e confettini colorati o con zucchero a velo.

Condividi sui Social...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.