Melanzane Ripiene al Forno

Ogni regione ha la propria ricetta, tramandata da padre in figlio. Gli ingredienti per il ripieno  fondamentalmente sono molto simili, ciò che cambia è  qualche passaggio. Ricetta molto economica, richiede  1h circa tra preparazione cottura,ma ne vale veramente la pena

Siete pronti a scoprire questo piatto tipico e anche molto salutare?

Buona lettura 🙂

Ingredienti x 4 persone

  • Noi abbiamo utilizzato 9 melanzane perché erano molto piccole, vi consigliamo circa la metà se sono grandi
  • 3 uova
  • 70 g di formaggio grattugiato
  • 35 g di pane grattugiato
  • 150 g di carne macinata
  • Prezzemolo tritato q.b.
  • Sale fino q.b.
  • Olio extravergine d’oliva  q.b.

Procedimento

Per realizzare delle ottime melanzane ripiene per prima cosa dovete pulirle togliendo le “foglie” sulla parte superiore, tagliarle a metà e sbollentarle in acqua bollente. Mentre stanno cuocendo preparatevi il ripieno. Quindi prendete del prezzemolo, lo pulite e lo tritate finemente, poi grattugiate il formaggio e sbattete le uova. Prendete una ciotola e metteteci la carne macinata, a seguire le uova, il formaggio, il pane grattugiato, il prezzemolo e il pizzico di sale a piacere; girate con una forchetta  finchè non si crei un unico composto.

Appena le melanzane sono pronte scolatele e con un cucchiaino andate a “scavare” tutta la polpa. Aggiungetela al composto di carne, uova e formaggio e mischiate per bene finchè non  si crea un composto unico ben omogeneo. Se risulta troppo liquido aggiungete un po’ di pane grattugiato, al contrario, aggiungete un’altro uovo   per dare la consistenza desiderata.

Preriscaldate il forno a  180°, riempite con l’aiuto di un cucchiaino le melanzane con il ripieno. Prendete una teglia, ci mettete della carta da forno e posizionate le melanzane sopra. Per ogni melanzane passate 1 filo di olio e  mettete in forno per 40 minuti circa. Servite calde!

Variante

Al posto della carne macinata potreste metterci il tonno sott’olio. Vi assicuriamo che anche questa variante è squisita.

Condividi sui Social...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *