Cuddruriaddri o Cullurielli Cosentini

Oggi cari amici vi proponiamo un piatto tipico del Cosentino; i cullurielli o cuddrurieddri  non sono nient’altro che delle ciambelle di pasta lievitata fritta preparate con acqua e farina a cui poi si aggiungono delle patate per far si che l’impasto sia più soffice; quindi possono essere definite delle varianti delle ciambelle. Nel cosentino sono immancabili nel giorno dell’Immacolata.

Nel periodo che ho vissuto a Cosenza ho avuto modo, grazie a dei colleghi universitari di poter assaporare questo piatto delizioso.

Purtroppo non sono così ‘veloci’ da preparare, ma una volta pronti,tutto il lavoro che c’è dietro viene totalmente dimenticato.

Si possono preparare sia al naturale cioè salati o con l’aggiunta di zucchero o ancora, accompagnati con salumi e formaggi.

Godetevi questa ricetta tipica da preparare e condividerla con i vostri cari.

Ingredienti per 18 cuddrurieddi

  • 1 kg di Farina 00
  • 250 gr di Patate Lessate
  • 500 gr Acqua Tiepida
  • 13 gr di Lievito di Birra
  • 1 cucchiaino di Zucchero
  • 10 gr Sale
  •  1L  di Olio di Semi di Arachide
  • Farina 00 per infarinare la spianatoia q.b.

Procedimento

Per preparare i cullurielli come prima cosa bisogna sbollentare le patate, appena pronte si vanno a pelare. A questo punto fate una fontana con la farina andando a fare un buco nel centro e si vanno a schiacciare le patate dentro. Andate a sciogliere il lievito di birra e lo zucchero nell’acqua, versate poco alla volta nel centro e impastate finché tutta l’acqua è assorbita. A questo punto Aggiungete il sale e continuate a impastare energicamente per 10 minuti aggiungendo un pò di farina  se dovesse servire (dato che l’impasto risulterà umido e appiccicoso)

Quando l’impasto è pronto prendete uno strofinaccio e lasciate riposare per 15 minuti circa.

Dopo 15 minuti riprendiamo l’impasto e formiamo un filone dal quale poi andiamo a tagliare delle porzioni da circa 100 grammi ciascuna.

E’ arrivato il momento di far lievitare l’impasto; quindi prendiamo la porzione d’impasto ottenuta precedentemente andiamo a formare un panetto, infariniamo bene la spianatoia e posizioniamo ogni singolo panetto ben distanziato l’un dall’altro. Infariniamo anche sopra il panetto e copriamo con lo strofinaccio e lasciamo lievitare per 6 ore circa.

Trascorse le sei ore avrete i panetti triplicati di volume, a questo punto prendiamo una casseruola  la riempiamo di olio e lo portiamo a 180 gradi circa. Al momento di immergere i panetti andiamo a creare con le mani un buco al centro per dare la forma caratteristica della ciambella (cullurielli). Lasciar cuocere finchè non risultano ben dorati da ambedue i lati.

Asciugateli su carta assorbente e i vostri cullurielli sono pronti

Condividi sui Social...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *